L'evoluzione del ritratto, Onart Gallery a Firenze

Dal 9 settembre al 9 ottobre parteciperò con cinque opere alla mostra di arte contemporanea organizzata da Onart Gallery, via della Pergola 61, nel centro storico di Firenze.
Il vernissage avrà luogo il 12 settembre alle ore 18,00.


Riporto un'estratto del concetto della mostra:
L’origine del ritratto si perde nella notte dei tempi come si manifesta spontaneo già nella prima infanzia; l’impulso dell’uomo a fissare se stesso e gli altri attraverso una rappresentazione sembra primordiale.
Ritrarre e ritrarsi dunque, due atti divenuti quotidiani per milioni di persone, in certi casi ossessivi, denotano il bisogno compulsivo di esserci. Ma cosa rimane dopo che le nostre apparenze si sono tradotte in immagine? Il ritratto nell'era contemporanea-odierna tende , rispetto al passato, a perdere i tratti pertinenti e tangibili, la sua aura celebrativa ed idealizzante del soggetto rappresentato, con gurandolo attraverso nuovi codici visivi. Si denota una reazione attraverso l'espressione della ritrattistica contemporanea ed evocazione della perdita di identitrà e dell'u cialità che n ora lo avevo caratterizzato, ponendosi cosi come rottura nella sua funzione. Nel ritratto contemporaneo possimo riscontrare continuità con il passato, discontinuità, dilatazione, deformazione , cancellazione ,ma la partecipazione emotiva quasi universale che si avverte all'interno, ci rende, seppur evolutivamente cambiati, riconosciuti nello stesso genere perchè ci tocca da vicino, perchè il ritratto ci identi fica come individui: epoca storica, società e come attestazione del cambiamento. L'intenzionalità della mostra è mettere in luce attraverso le opere in esposizione un percorso che possa far comprendere
l'evoluzione del ritratto partendo da opere che svillupino tale genere nella pertinenza al reale sino ad arrivare ,nel passaggio ,alla completa decostruzione.

Ecco le cinque opere scelte dalla curatrice Romina Sangiovanni.
Opere di Monica Spicciani esposte da Onart gallery Firenze ne "L'evoluzione del ritratto"
L'evoluzione del ritratto by Monica Spicciani

Time lapse painting in progress

In 20 secondi viene mostrato il lavoro di tre ore.
Sembra facile.

Continua la collaborazione con Mauro Pagliai Editore

Ed ecco in uscita l'ultimo libro con un mio quadro in copertina.

Il dipinto in questione è intitolato "la sfinge" ed è del 2008.

Ecco la scheda del libro:
Premio letterario ArtediParole
Vergogna
15 storie under 20
a cura di Gianni Conti
Prefazione di Francesco Recami

















Copertina da un dipinto di Monica Spicciani
La vergogna è il tema centrale dell’edizione 2015 del premio letterario Arte di Parole, l’idea di fondo su cui si sono concentrati gli studenti delle scuole superiori di tutta Italia. “Di che cosa dobbiamo vergognarci?”, si sono chiesti i tanti scrittori in erba. “Semplicemente di se stessi”, suggerisce Francesco Recami, “di come si è, del terrore di venire percepiti come portatori di deficit, di non essere all’altezza, di essere come nudi davanti agli altri, o di essere stati scoperti”.
I 15 migliori racconti sono pubblicati in questo libro, curato dall’ideatore del concorso Gianni Conti.


Queste sono le altre due copertine realizzate negli anni passati:


Copertina da un dipinto di Monica Spicciani



Copertina da un dipinto di Monica Spicciani


Scary Art

Il mio quadro "Bambolotto" pubblicato su SAA Art Group di Facebook sta suscitando solo commenti di spavento, inquietudine, orrore.
Bene.
Sono felice, vuol dire che suscita emozioni, non importa se negative o meno. 
L'importante è che non lasci indifferenti.
Soprattutto sono contenta che nessuno definisca un mio quadro "carino", non c'è commento peggiore che un artista possa ricevere in merito ad una sua opera.