Il tempo di realizzazione di un'opera d'arte è un metro di giudizio?

Ieri riflettevo sul fatto se fosse giusto dare un valore equivalente ad opere realizzate in tre mesi rispetto a quelle realizzate in due ore. Sono approdata a questa riflessione in merito al tentare di fare le valutazioni del mio lavoro. Ad esempio alcuni dipinti della serie "donne in pezzi" hanno richiesto da uno fino a tre mesi di lavoro. Altre opere invece della serie "esternazioni" o "animali colorati" hanno richiesto molto meno, alcune addirittura 2 ore.
Ebbene,  dopo un breve pensamento sono approdata alla soluzione che l'arte non si può misurare in ore di lavoro, altrimenti sarebbe artigianato, e nemmeno in termini di soldi spesi per realizzare l'opera.
Innanzitutto non tutti sono in grado di realizzare dipinti, e se vogliono averli è giusto che paghino per questo, come io devo pagare per ottenere tutto ciò che non sono in grado di produrre da sola. Inoltre sono arrivata ad una consapevolezza folgorante: riesco a realizzare un dipinto in due ore perchè alle spalle ho cinque anni di studi specifici e oltre vent'anni di esperienza pittorica...e se dovessi calcolare questo  tempo allora una piccola tela realizzata in due ore varrebbe miliardi!